SmartLAB o Contour XT: qual è il miglior misuratore di glicemia?

SmartLAB o Contour XT? Vediamole le caratteristiche dei due misuratori.

Contour XT

E’ un glucometro, dispositivo medico CE di classe IIb. E’ uno strumento miniaturizzato per il monitoraggio della glicemia su sangue capillare. Il sistema utilizza le strisce reattive ad elettrodo sensore Contour Next. Una volta estratto dalla scatola è subito pronto all’uso. Il vantaggio di questo apparecchio è che non serve premere alcun tasto: basta inserire la striscia per eseguire il test.

Contour XT: vantaggi

Il vantaggio principale è che questo dispositivo permette di saltare un passaggio per eseguire il test. Da non sottovalutare anche la possibilità di ridurre gli errori del dosaggio di insulina dovuti ad una errata codifica manuale. Errori che sono peraltro segnalati automaticamente. Per i risultati, poi, sono sufficienti cinque secondi, che scattano al momento del conto alla rovescia.

Nel glucometro è sufficiente un piccolo campione di sangue (0,6 µl). Segnalazione automatica degli errori.

L’archivio di Contour XT

Questo apparecchio ha una memoria sufficiente per 480 risultati, mentre la media delle misurazioni effettuate è di 7, 14 e 30 giorni. Il riepilogo dei valori alti (HI) e bassi (LO) è rilevato su 7 giorni. Sono inoltre presenti marcatori pre e post-prandiali. E’ poi possibile selezionare un promemoria per la misurazione post-prandiale.

Il display di Contour XT

Questo glucometro ha un ampio display, molto semplice da usare anche per chi ha meno familiarità con la tecnologia, grazie a soli tre pulsanti. Questo apparecchio è ergonomico e molto piccolo. I dati possono infine essere scaricati dall’apparecchio su PC tramite il software di gestione dei dati glicemici.

Le strisce reattive

La raccomandazione è di utilizzare strisce reattive Contour Next di Bayer.

Il misuratore di glicemia smartLab

Questo misuratore di glicemia, nella versione mini è di dimensioni ridotte, di quelle di una carta di credito. In questo, l’apparecchio smartLab®mini è pratico come quello appena descritto. La praticità di entrambi è legata soprattutto alla trasportabilità. E questo li rende particolarmente adatti per anziani e bambini. Cioè a chi è interessato a un sistema di misura di facile impiego.

L’unità di misura

Su smartLABgenie l’unità di misura può essere cambiata direttamente sul dispositivo. Un elemento che ne semplifica l’utilizzo.

Per eseguire una misurazione con il misuratore smartLAB, è necessario prima inserire la striscia reattiva nella rispettiva apertura del misuratore di glicemia. Il dispositivo si accende automaticamente. Il display mostra un dito con gocce di sangue. E’ consigliabile utilizzare il dispositivo pungidito e le lancette compatibili per ottenere una goccia di sangue.

L’archivio e il display di smartLAB

La memoria interna può memorizzare fino a 360 dati, contro i 480 del Contour XT. Il display è ampio, in LCD. Ed è dotato di un sostegno monitor.

Velocità di misurazione

Entro 5 secondi verrà visualizzato il risultato della misurazione. Un’accortezza: quando si usano le strisce reattive, assicurarsi che la goccia di sangue non venga portata dalla parte superiore della striscia reattiva alla zona di reazione sul lato della punta.

È importante che venga aspirata una quantità sufficiente di sangue nella zona di reazione.

Curiosità, innanzitutto. Mi piace approfondire e scoprire spigolature e sfumature negli argomenti che tratto. L’informazione al servizio di chi vuol sapere penso sia il più gran valore di sempre

Back to top
Misuratore Glicemia