Misuratori di glicemia con display grande e retroilluminato: i migliori del 2020, costo, recensioni

L’automonitoraggio del livello di zucchero o di glucosio nel sangue è fondamentale per chi è affetto da diabete. Perciò, usare il miglior misuratore di glicemia per controllare la concentrazione di questo elemento garantisce, a chi è insulino-dipendente, di stare all’interno dell’intervallo di riferimento e di trattare di conseguenza i livelli di glucosio nel sangue.

Cos’è la glicemia

Con glicemia si intende il valore che indica la concentrazione di glucosio nel sangue. In condizioni normali, la glicemia viene mantenuta entro i valori normali dall’insulina, prodotta dal pancreas. Se il pancreas non produce più la quantità necessaria di insulina, si va incontro al diabete.

L’indice glicemico

L’indice glicemico serve per classificare gli alimenti a seconda dell’influenza sul livello di glucosio nel sangue (glicemia). La scienza ha dimostrato direttamente o indirettamente l’interesse dell’indice glicemico nella lotta contro l’obesità e la prevenzione del diabete e delle malattie cardiovascolari. Per chi soffre di diabete, l’indice glicemico è un valore importante per chi soffre di diabete perché permette di evitare rapidi innalzamenti della glicemia. Seguire una dieta a base di alimenti con IG basso può sembrare complicato, ma consente un migliore controllo della glicemia.

Come si misura la glicemia

L’automonitoraggio dell’insulina è indicato dal medico se il paziente è affetto da diabete. Per rilevare i valori di glucosio è quindi necessario un prelievo di sangue. Senza il misuratore di glicemia sarebbe necessario recarsi ogni giorno in laboratorio. Il misuratore di glicemia consente di evitare questa prassi. Il misuratore di glicemia e trigliceridi è un apparecchio portatile, che permette l’autocontrollo dei valori in modo comodo, facile, veloce e naturalmente molto affidabile. Attraverso questo strumento è possibile rilevare in modo elettronico i valori di glucosio nel sangue.
Il sangue per la misurazione viene in genere prelevato tramite pungidito o lancette sostitutive. Il sangue così prelevato viene messo a contatto con una striscia impregnata di reagente e che si inserisce in un lettore. La misurazione del tasso glicemico avviene tramite la quantificazione della reazione enzimatica di ossidazione del glucosio, proporzionale alla sua concentrazione nel sangue ed operata dall’enzima glucosio ossidasi. Gli strumenti moderni impiegano di solito dai cinque ai dieci secondi per analizzare il sangue attraverso il campione prelevato.

Altri metodi di misurazione della glicemia

Esistono altri metodi che si basano su altre proprietà fisiche del sangue. Nel metodo reflettometrico, che caratterizza i reflettometri, viene misurata l’intensità del colore del cromogeno generato dalla reazione, mentre nel metodo impedenziometrico viene misurata la conduttività elettrica del sangue stesso, indotta dalla corrente generata dalla reazione di ossidoriduzione stessa.

I DISPOSITIVI DI ULTIMA GENERAZIONE. Esistono anche dispositivi di ultima generazione in grado di rilevare un profilo completo glicemico senza strisce e senza aghi (quindi senza pungere il dito), ma l’affidabilità non è ancora la stessa del sistema di controllo tradizionale.

Codifica automatica del misuratore di glicemia

I misuratori di glicemia devono essere calibrati su ogni lotto di strisce reattive. Alcuni richiedono di inserire un codice o scaricare un’app in modo da scansionare i codici con uno smartphone. L’inserimento scorretto di queste informazioni può comportare risultati imprecisi. Altri modelli utilizzano un chip di codice rimovibile per calibrare il misuratore per ogni lotto di strisce.

Archiviare i dati raccolti col misuratore di glicemia

I misuratori di glicemia più convenienti memorizzano almeno 360 risultati del test. Alcuni monitorano anche la media delle letture per sette, 14 o 30 giorni per dare un’idea del controllo generale della glicemia. Se si controlla frequentemente la glicemia, è bene considerare un modello con più memoria.

Test Time del misuratore di glicemia

La differenza di pochi secondi potrebbe non sembrare molto, ma quando si utilizza un misuratore da tre a cinque volte al giorno, un tempo di test più lungo può trasformarsi in un problema

L’illuminazione per inserire la striscia

L’illuminazione può essere una funzione utile per vedere e inserire facilmente la striscia nel misuratore. Non tutti la hanno, ma è però utile per vedere facilmente lo schermo se è necessario fare una lettura durante la notte o in condizioni di scarsa illuminazione.

Curiosità, innanzitutto. Mi piace approfondire e scoprire spigolature e sfumature negli argomenti che tratto. L’informazione al servizio di chi vuol sapere penso sia il più gran valore di sempre

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Misuratore Glicemia